Lettera al mio Amado senor…

Mio signore amato,
   non aver paura, non muoverti, resta in silenzio, nessuno ci vedrà. Rimani così, ti voglio guardare, io ti ho guardato tanto ma non eri per me, adesso sei per me, non avvicinarti, ti prego, resta come sei, abbiamo una notte per noi, e io voglio guardarti, non ti ho mai visto così, il tuo corpo per me, la tua pelle, chiudi gli occhi, e accarézzati, ti prego, non aprire gli occhi se puoi, e accarézzati, sono così belle le tue mani, le ho sognate tante volte adesso le voglio vedere, mi piace vederle sulla tua pelle, così, ti prego continua, non aprire gli occhi, io sono qui, nessuno ci può vedere e io sono vicina a te, accarézzati signore amato mio, accarézza il tuo sesso, ti prego, piano, è bella la tua mano sul tuo sesso, non smettere, a me piace guardarla e guardarti, signore amato mio, non aprire gli occhi, non ancora, non devi aver paura son vicina a te, mi senti? Son qui, ti posso sfiorare, è seta questa, la senti?, è la seta del mio vestito, non aprire gli occhi e avrai la mia pelle, avrai le mie labbra, quando ti toccherò per la prima volta sarà con le mie labbra, tu non saprai dove, a un certo punto sentirai il calore delle mie labbra, addosso, non puoi sapere dove se non apri gli occhi, non aprirli, sentirai la mia bocca dove non sai, d’improvviso, forse sarà nei tuoi occhi, appoggerò la mia bocca sulle palpebre e le ciglia, sentirai il calore entrare nella tua testa, e le mie labbra nei tuoi occhi, dentro, o forse sarà sul tuo sesso, appoggerò le mie labbra, laggiù, e le schiuderò scendendo a poco a poco, lascerò che il tuo sesso socchiuda la mia bocca, entrando tra le mie labbra, e spingendo la mia lingua, la mia saliva scenderà lungo la tua pelle fin nella tua mano, il mio bacio e la tua mano, uno dentro l’altra, sul tuo sesso, finché alla fine ti bacerò sul cuore, perchè ti voglio, e con il cuore tra le mie labbra tu sarai mio, davvero, con la mia bocca nel cuore tu sarai mio, per sempre, se non mi credi apri gli occhi signore amato mio e guardami, sono io, chi potrà mai cancellare questo istante che accade, e questo mio corpo senza più seta, le tue mani che lo toccano, i tuoi occhi che lo guardano, le tue dita nel mio sesso, la tua lingua sulle mie labbra, tu che scivoli sotto di me, prendi i miei fianchi, mi sollevi, mi lasci scivolare sul tuo sesso, piano, chi potrà cancellare questo, tu dentro di me a muoverti adagio, le tue mani sul mio volto, le tue dita nella mia bocca, il piacere nei tuoi occhi, la tua voce, ti muovi adagio ma fino a farmi male, il mio piacere, la mia voce, il mio corpo sul tuo, la tua schiena che mi solleva, le tue braccia che non mi lasciano andare, i colpi dentro di me, è violenza dolce, vedo i tuoi occhi cercare nei miei, vogliono sapere fino a dove farmi male, fino a dove vuoi, signore amato mio, non c’è fine, non finirà, lo vedi? nessuno potrà cancellare questo istante che accade, per sempre getterai la testa all’indietro, gridando, per sempre chiuderò gli occhi staccando le lacrime dalle mie ciglia, la mia voce dentro la tua, la tua violenza a tenermi stretta, non c’è più tempo per fuggire e forza per resistere, doveva essere questo istante, e questo istante è, credimi, signore amato mio, quest’istante sarà, da adesso in poi, sarà, fino alla fine.
Noi non ci vedremo più, signore. Quel che era per noi, l’abbiamo fatto, e voi lo sapete. Credetemi: l’abbiamo fatto per sempre. Serbate la vostra vita al riparo da me. E non esitate un attimo, se sarà utile per la vostra felicità, a dimenticare questa donna che ora vi dice, senza rimpianto, addìo!!!
 
 tratto da "Seta" di A. Baricco
 
Queste parole cariche di passione, dolore e mistero sono il fulcro di "un libro fatto di niente" che consiglio a tutti di leggere. E’ il trionfo di sentimenti che a volte si ha paura perfino di nominare, e che a volte un nome vero non ce l’hanno. Questo libro è impalpabile come la seta ma capace di scuoterti il cuore e l’anima con forza….. 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

22 risposte a Lettera al mio Amado senor…

  1. Unknown ha detto:

    non mi piacciono..queste parole.. sono scontate..l\’esito del tutto si realizza con una scopata artistica forse? non si può baricco!  non sai.. la seta è un\’altra cosa..io voglio distendermi sulla seta vellutata rossa e uccidere baricco comprendola col suo sangue.. ohh  che vermiglio piacere!

    Mi piace

  2. serena ha detto:

    ciao! grazie per essere passat, per il commento e per i complimenti! anche il tuo blog è molto carino, mi piacciono molto gli interventi che hai iserito… pssa a trovarmi quando vuoi , è sempre un piacere fare nuove amicizie. un bacio

    Mi piace

  3. Unknown ha detto:

    oddio no! non puoi pensare questo di me..tu quoque venere?
    per me le parole sono talmente importanti e piene di potere e magia da averle dedicato un intero blog..e ora mi vorresti dipingere come uno che non sa leggere tra le righe..uno che non riesce a cogliere le sfumature e i significati più reconditi..bè..allora mi deludi.. ma credo che la tua reazione sia dovuta principalmente al fatto che. queste parole tratte dal libro abbiano avuto per te un\’importanza autobiografica..come una canzone , che, spesso, rievoca momenti della nostra vita..e attraverso questa siamo in grado quasi  di palpare le stesse emozioni.. allora si.. capisco la tua reazione.. ma io non ho voluto banalizzare il tuo post..semplicemente non ho apprezzato baricco..non l\’ho apprezzato ma non credo sia dovuto solo alla mia ACERba età…per me la seta, cara venere..non è di certo una scopata artistica, non franintedermi , ti prego..non mi piace questa ripetizione ossessiva della parola sesso..non giustifico la morbosità di un momento pieno di emozioni e desideri e tristezza, non sottovaluto neanche l\’impatto emotivo che può far scaturire.. ma così dandone un\’occhiata, è la tipica scena adatta a donne sulla 30ina , che hanno tanti ricordi alle spalle e niente di più di una scena strappalacrime fatta di sesso passione addii.. malinconia può far rievocare.. ti da quello che cerchi.. niente di più..in questo senso lo trovo scontato.. scusami..ma il sublime vive di propria bellezza, non si serve d\’altro..
    la seta.. dio la seta..vedi com\’è un\’immagine carica?! ..la seta è un punto d\’arrivo, venere, o un punto d\’addio?
    tuo Acerbo Mord

    Mi piace

  4. Unknown ha detto:

    baciami allora.. mia venere diametralmente opposta..

    Mi piace

  5. Francesca ha detto:

    grazie per essere passata.. anch\’io adoro baricco

    Mi piace

  6. Domenico ha detto:

    Shhhhh!… non diciamolo a nessuno che sto preparando un colpo dei miei e che guadagno tempo, sennò mi si rovina l\’effetto sorpresa e l\’esibizionismo del Clown ne soffre grandemente…
     
    L\’unica cosa che però non posso fare è volare… x adesso mi sento come quello (non mi ricordo chi…) che disse che siamo tutti angeli con una sola ala… per volare dobbiamo essere in 2…
     
    MarchesEsteta, solo e malaccompagnato… ihihih

    Mi piace

  7. Demetrio ha detto:

    Ricambio il passaggio di post:P
    ovvio che sono sicilianzazzo in pietra…Sono Siculo:P
    bye bye bedda e ripassa a trovarmi:D

    Mi piace

  8. Sandro ha detto:

    Sì in effetti è vero ogni tanto sparisco… A parziale giustificazione ci sono un periodo di intenso lavoro e un equilibrio sentimentale precario :(.. Però ci sei tu! Che passi ogni tanto a trovarmi e il mio viso si illumina del tuo stupendo sorriso. Grazie Tesoro! Ho dato una letta al pensiero che hai allegato nel Blog di Alessandro Baricco e trovo che come al solito dimostri una sensibilità innata. Sei veramente speciale. Un forte abbraccio. Kisses and Roses for you 😉

    Mi piace

  9. Luca ha detto:

    sono contento che la mia musica ti abbia messo allegria, quella canzone da una scarica elettrica pazzesca, ti fa ballare x forza! ho guardato il tuo blog. molto molto carino. continua così… luca.

    Mi piace

  10. gae ha detto:

    carina..

    Mi piace

  11. Antonella ha detto:

    Ciao grazie per essere passata, spero di rivederti al piu\’ presto intanto mi faccio un giro sul tuo blog.
    Monella

    Mi piace

  12. MASSIMILIANO ha detto:

    ciao venere isterica … hai lasciato un commento sul mio blog oggi, volevo chiederti a cosa ti rifderisci quando dici: noi otteniamo sempre tutto.? grazie cara.. un abbraccio

    Mi piace

  13. Emanuele ha detto:

    Infatti, ti sei innamorata di un libro fatto di niente. Baricco è barocco, usa troppe parole…dovrebbe bere di più, probabilmente l\’amaro della suocera.

    Mi piace

  14. MASSIMILIANO ha detto:

    mia cara non mi ha affatto guastato la giornata il tuo commento, anzi, io ho preso tutto com eun complimento, voevo solo sapere se intendevi qualcosa di particolare. Cmq bello anche il tuo blog, quando vuoi torna a trovarmi, mi fa sempre paicere… a presto cara..

    Mi piace

  15. Flaminia ha detto:

    ahahahah anch\’io penso di far parte della tremenda schiera delle ISTERICHE!!!!!ciao ciao!

    Mi piace

  16. ania ha detto:

    Grazie per aver fatto una capitina nel mio blog!! Complimenti, anche il tuo è molto bello! mi piace davvero tanto…sopratutto ci sono tantissime cose da leggere!!! =)
     
     

    Mi piace

  17. Enrico ha detto:

    Ti ringrazio molto per le tue parole nel blog.Devi scusarmi se vengo a leggerti cosi\’ in ritardo ma gli impegni non danno mai il tempo di fare cio\’ che vorremmo 🙂
     
    Un saluto e un abbraccio
    Enrico

    Mi piace

  18. Emanuela ha detto:

    ciao grazie x la visitina!!!il tuo blog è molto interessante!!! verrò spesso a trovarti!

    Mi piace

  19. Andrea ha detto:

    Mamma mia…e proprio baricco dovevi citare, che è il mio scrittore prefrito? CHe bello è qui??????? Favoloso…fai un salto anche da me, non sia mai che ti piace…

    Mi piace

  20. Marcus Bachtin ha detto:

    ho aspettato prima di leggere Seta… ho aspettato rileggendomi OceanoMare e Castelli di Rabbia, poi Novecento che è un capolavoro rispetto anche al film… all\’epoca ho aspettato perchè era troppo celebrato, troppo… troppo e basta… poi l\’ho scoperto, lentamente, pagina dopo pagina ed anche se ho amto di più Oceano mare per la struttura del plot che più si avvicina al mio modo d\’intendere il romanzo contemporaneo, mi ha affascinato… npn solo per l a vicenda, ma anche per come è intessuta, per come si dipana la matassa, per come l\’emozione, ma soprattutto la passione, viene fuori prepotentemente dal libro con un ardore che può essere però anche velato, celato, nascosto e riposto… è l\’ultimo baricco che val la pena leggere, la produzione successiva non merita nulla… peccato, talento sprecato, anche se i suoi libri sono sempre stati molto sull\’esercizio di stile con troppi richiami alla storia della letteratura… 

    Mi piace

  21. Emma ha detto:

    Non sai  quanto ceracvo questo stralcio del libro…e ora che finalmente l\’ho trovato…non posso che ringarziarti..Baricco ha la capacità di farti immaginare qualsiasi cosa descriva..anche le sensazioni..
    Ciao ciao

    Mi piace

  22. Andrea ha detto:

    ciao..e\’ da un ora ke la cerco..grazei grazie davvero..e\’ il primo libro ke leggo di baricco ma mai ha gia stregato..grazie..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...